RESPONSABILE DEL CORSO: CRISTIAN DEMONTI .
                                                    Attualmente 4° duan , riconosciuto dall’Accademia nazionale italiana Wushu del M° Dan Sita

 

                                                                                                                                   SANSHOU

                                                                                                             散手

“sanshou 散手 (combattimento libero) si intende il combattimento libero a mani nude nato e sviluppatosi in seno alle arti marziali cinesi”.

 (wushu sanshou jingsai guize 术散手竞赛规则 – “regolamento di gara del combattimento libero del wushu”)

SANSHOU:

  • SANDA (1°,2°,3° LIVELLO).
  • SANDA (4° LIVELLO).
  • SANDA (5° LIVELLO).
  • KICK JITSU
 

SANSHOU:

  • SANDA
  • SHUAI JIAO
  • QINNA
  • DISHU QUAN
 

                                                                                                                                       SANDA:

Il Sanda  o pugilato cinese, è uno sport da combattimento cinese.                              

  Il sanda rappresenta l’espressione applicativa libera del wushu Moderno o Sportivo ed esprime simbolicamente il patrimonio tecnico fondamentale della tradizione delle arti marziali Cinesi.

                                                                                                                                    SHUAI JIAO:

Lo shuai jiao ( cinese  :摔跤 ; pinyin  : Shuaijiao a volte scritto in cinese  :摔角 ; pinyin  : shuāijiǎo ) è un’arte marziale cino/mongola per combattere il corpo a corpo a mani nude. La sua pratica codificata è molto antica.

Il carattere 摔 shuāi significa “cadere a terra” o “gettare a terra”. La sillaba “jiao” corrisponde a due caratteri: il primo e il più antico 角 jiǎo significa “corno” e il più recente 跤jiāo significa ” inciampare ” o “cadere con i piedi”.

In Occidente, scriviamo “shuai jiao” conforme alla trascrizione pinyin o “shuai chiao” dopo la trascrizione di Wade-Giles , a volte “Swaijiao”. Entrambe le forme 摔跤 e 摔角 appaiono su iscrizioni ed emblemi. Nella Cina continentale, il nome ufficiale è 中国 式 摔跤zhōngguó shì shuāijiāo , che può essere tradotto come “wrestling in stile cinese“, 摔跤shuāijiāo si riferisce al wrestling in generale

                                                                                                                                        QINNA:

Qinna (擒拿 afferrare e tenere) è un termine delle arti marziali cinesi che indica l’insieme di tecniche di presa e di controllo delle articolazioni, di colpi e di lussazioni. Lungo il corso dei secoli si sono sommate numerosissime tecniche: le leve articolari (拿骨 Nagu), le prese alla gola, le prese ai muscoli ed ai tendini (拿筋 Najin) .  

                                                                                                                                    DISHUQUAN:

Shaolin Di long (少林地龙, Drago a terra di Shaolin);

Dishang Gongfu Quan (地上功夫拳, Pugilato del Lavoro a Terra.

                                                                                                                                    KICK JITSU:

La Kick Jitsu (o shoot fighting, o shoot boxe) è la versione agonistica del Ju Jitsu. Per modernizzare la pratica del Ju Jitsu e potere effettuare un combattimento reale, si è attinto a piene mani dalla Kick boxing, e si è creato uno sport agonistico davvero completo. Nel Kick Jitsu infatti si può combattere e colpire in piedi, lottare, e combattere a terra con diversi livelli di impatto: da un combattimento light ad un combattimento full.